Scatole imballaggio

Conviene assicurarsi per un trasloco?

Se vi state domandando se avete bisogno di un’assicurazione prima di effettuare un trasloco, quel che vi suggeriamo di tenere a mente è che indipendentemente da quanto state attenti alla scelta della ditta traslochi, gli incidenti possono sempre accadere. Le scatole possono andare incontro a urti, possono essere sganciate o spostate accidentalmente e bruscamente durante il transito e… nessuno potrà mai garantirvi l’arrivo sicuro delle merci. Ciò che può essere invece controllato è quanto sia efficace la vostra azienda di traslochi nel caso in cui vi muoviate per ottenere un rimborso, e come – più dettagliatamente – può assicurarvi di essere adeguatamente coperti in caso di incidente.

Ora, prima di procedere oltre, è bene sapere che la maggior parte delle aziende che effettuano traslochi fornisce anche una valutazione di quanto potrebbe costare assicurarvi. La loro valutazione non è vincolante, ma è solo il limite di responsabilità predeterminato da indicare nel contratto o nella polizza di carico del trasloco. Così facendo, diventa automaticamente parte del contratto, senza necessità di sostenere costi aggiuntivi.

Tuttavia, appare chiaro a chi ha un po’ più di esperienza come nella maggior parte dei casi, la valutazione non abbia alcun rapporto con il valore reale dei beni. Le società di traslochi, infatti, spesso si limitano a effettuare un valore di stima delle vostre proprietà semplicemente conteggiando il peso totale della spedizione, moltiplicato per un importo specifico per chilo. Se ad esempio, l’importo valutativo è di 1 euro per chilo, e le vostre merci pesano 15 000 chili, la società di trasloco diverrà responsabile per un massimo di 15.000 euro.

È però chiaro che se i vostri articoli non pesano molto ma sono invece molto preziosi, potreste aver bisogno di un’assicurazione basata più sul costo che sul peso. Fortunatamente, potete comunque effettuare un’assicurazione integrativa per un importo specifico di valore, da dichiarare per iscritto sulla polizza di carico. Una polizza di questo tipo andrà a coprire le vostre proprietà perse, danneggiate e distrutte, con la compagnia di assicurazione che pagherà per la riparazione o per la sostituzione della merce. Di solito, vi è un importo minimo di copertura e delle franchigie applicabili sui beni.

A questo punto, compreso in che modo le società di traslochi effettuano la valutazione, e quali potrebbero essere le vostre diverse esigenze, siete pronti a passare alla prossima attività e comprendere come valutare il valore dei vostri  beni. Il nostro consiglio è quello di annotare tutti i pezzi significativi: mobili, bicchieri, elettrodomestici, elettronica, macchine fotografiche, e tutto ciò che può avere un valore di mercato dovrebbe essere elencato con un numero e un peso approssimativo. Successivamente, attribuite a ciascun oggetto del vostro elenco un valore di sostituzione, ovvero il costo da sostenere per sostituire l’articolo con un altro articolo di materiale e qualità comparabili.

Se invece state spostando oggetti d’arte, strumenti preziosi o oggetti d’antiquariato, fate fare una valutazione da un esperto e assicuratevi di informare la società di trasloco, applicando ulteriori precauzioni per questi beni così particolari, che necessitano di una tutela specifica.

Pubblicato in Casa