Maggiolone Volswagen

Come disegnare una macchina

Ti piacerebbe tanto disegnare una macchina, ma non sai come fare? Ci hai provato tante volte ma il risultato è stato deludente? Prova a seguire i nostri consigli, forse avrai successo! Il forse è d’obbligo perché in ogni disegno si accumulano più fattori. La tecnica sicuramente è importante, ma se non ha quel certo dono, quella mano speciale, il disegno resterà sempre un po’ asettico, irreale. Tu però, quel dono speciale, potresti averlo, allora proviamo a disegnare questa macchina e vediamo il risultato.

Per incominciare

Per prima cosa devi pensare a che tipo di macchina vuoi disegnare: una macchina reale, un mezzo immaginario o un’automobile stile fumetto? Il mezzo immaginario, purtroppo, scaturisce dalla tua fantasia e solo tu potrai disegnarlo. Per quel che riguarda il resto, invece, dovrai procurarti una fotografia e osservarla attentamente, perché è dall’osservazione che si impara. Scoprirai che eliminando i particolari ti resterà la carrozzerie nuda e, il disegno da produrre, ti sembrerà più facile.

Prendiamo un progetto facile. Disegna due ovali: uno più grande che prenderà le forme del corpo centrale e uno più piccolo che sarà il cofano. Ovviamente, se la macchina che hai scelto è una berlina potrebbe essere necessario disegnare un terzo ovale, per il baule. A questo punto hai la struttura base (anche se non ne sei tanto convinto) dell’auto ed è ora di iniziare il disegno vero e proprio.

Dare forma all’automobile

Incomincia a trasformare le linee tonde nelle linee dell’auto che hai scelto di rappresentare. Per fare questo ti conviene utilizzare una matita H2 che ti consente di eseguire linee precise e sottili, facili da cancellare quando sarà il momento. Trasformando gli ovali, darai pian piano vita alla carrozzeria a cui ti stai ispirando e creerai la base da arricchire di dettagli  e riflessi.

Ci sono alcuni dettagli, infatti, che fanno la differenza! Vetri, specchietti, ruote, fari, parafanghi, sportelli e cofano possono essere arricchiti di ombre e riflessi, in modo da apparire il più reale possibile. Una cosa di cui devi tenere conto, quando decidi di disegnare un’automobile, è la prospettiva. Capita (all’inizio è un errore molto comune) di vedere disegni in cui le automobili sembra che si flettano su un fianco. La posizione della macchia va stabilita prima di iniziare il disegno e le linee le dovrai tracciare sempre rispettando quella posizione.

Sostanzialmente l’auto è finita, ma è proprio questo il momento in cui entra in gioco l’artista che è in te. Puoi aggiungere lo stemma dell’auto, magari sui coprimozzi delle ruote; giocare con le varie tonalità di colore per rendere più reale l’immagine; disegnare quei piccolissimi particolari che definiscono la tua opera come le maniglie delle portiere, il portellino del rifornimento, le prese d’aria sul cofano, la lavorazione della griglia frontale. Rendi il tuo disegno speciale arricchendolo di particolari e il successo sarà assicurato.

Lascia un commento