Alghe verdi

Le proprietà delle alghe verdi

Da sempre l’oriente utilizza le alghe a scopo alimentare. Infatti ad esempio nei ristoranti cinesi è facile trovare insalate di alghe e soia come contorno o altri piatti vegetariani che utilizzano le alghe.
Le alghe non sono solo buone da mangiare ma sono anche ricche di vitamine e minerali indispensabili per la salute e la perfetta forma fisica dell’uomo e della donna.
Le principali vitamine contenute sono la vitamina B 12, B 1, B2, B 3 e B 6, la vitamina A, C, D 1 e D 2, E, F, K e PP.

Questi preziosi tesori del mare possono anche essere utilizzate a scopo medicinale e come coloranti e possono rappresentare una fonte di futuro sostentamento per le città costiere attraverso l’alimentazione e l’utilizzo in agricoltura come mangimi e anche come fertilizzazione organica di culture agricole.

Nel regno animale appartengono alla catena alimentare marina ma non solo, ad esempio nell’isola Ronaldsay nell’arcipelago delle Orcadi in Scozia, vivono delle pecore che sfruttando la marea si cibano esclusivamente di alghe.

In Francia si fà un largo uso di concimazione organica tramite le alghe che arricchiscono il suolo di azoto e altri elementi, sali minerali e humus rendendo fertili anche i terreni più poveri o sfruttati dall’agricoltura evitando l’utilizzo di sostanze chimiche per debellare piante infestanti e agenti patogeni.

Secondo recenti studi sono le alghe verdi Phylum Chlorophyta le più ricche di vitamine e sali minerali utili all’uomo. Sono composte di organismi unicellulari isolati o in colonia, con un unico nucleo oppure molti nuclei immersi in un mare di citoplasma senza divisioni cellulari.
La più utilizzata per la cucina è la Ulva, chiamata anche “lattuga di mare” e la Enteromorpha che vengono spesso utilizzate nelle fritture di mare.
Nelle isole del Pacifico e nell’America Latina prevale il consumo di Codium e Caulerpa.

Lascia un commento