Nail varnish manicure

Ricostruzione unghie: gli errori da evitare

La ricostruzione unghie a volte potrebbe non durare abbastanza e rovinarsi facilmente. In caso di distacco oppure di sollevamento del gel, bisogna allora intervenire subito cercando di limitare i danni. Per effettuare questo tipo di ricostruzione, bisogna innanzitutto munirsi di un kit nails art e poi bisogna mettersi all’opera con precisione e tanta pazienza. Eppure, effettuare la ricostruzione unghie in gel comporta anche delle spese in termini economici e per questo bisogna farla bene, senza incorrere in errori banali.

In linea generale è sempre meglio affidarsi a specialisti dell’onicotecnica ma, se volete provare ad imparare questa prassi estetica allora cercate di non effettuare una serie di errori molto comuni. La prima cosa da tenere sotto controllo è la pulizia delle unghie perché in casi diversi, potreste correre il rischio di far proliferare i batteri e questo potrebbe essere dannoso a lungo andare per le vostre unghie. In più, la ricostruzione deve essere sempre fatta con prodotti di qualità.

Gli errori più comuni nella ricostruzione unghie in gel

La ricostruzione delle unghie deve essere effettuata facendo innanzitutto attenzione all’acqua perché l’unghia non deve essere mai bagnata prima di ogni manicure. Un’altra cosa importante è garantire l’opacizzazione dell’unghia con il buffer, in modo che il gel riesca ad aderire al meglio. Fate molta attenzione anche ai movimenti e quindi alle cuticole, non dovrebbero mai essere interessate dalla stesura del gel. La ricostruzione deve prevedere anche la massima attenzione nei confronti della quantità di prodotto. È importante dosare bene e non prevedere troppo gel.

La curvatura dell’unghia nella ricostruzione in gel

Quando si effettua una ricostruzione unghie in gel anche la curvatura dell’unghia deve essere effettuata in maniera corretta altrimenti il gel potrebbe sollevarsi e la ricostruzione perciò potrebbe non riuscire in maniera adeguata. Riuscire ad effettuare la curvatura C delle unghie lunghe in maniera corretta significa anche garantire una maggiore resistenza all’unghia stessa. Non ci si improvvisa perciò estetiste, sarà importante imparare le tecniche prima di intraprendere questa attività su delle unghie vere. Magari per riuscire a diventare più esperte, potreste provare su dei modelli e poi successivamente iniziare questo percorso su delle vere unghie. Un altro passaggio molto delicato infatti sta proprio nella rimozione del gel dopo un determinato periodo di tempo.

Rimuovere il gel dopo la ricostruzione unghie

La rimozione del gel dopo un determinato periodo della ricostruzione unghie, comporta una serie di difficoltà. A volte l’uso del solvente non basta e quindi sarà opportuno lavorare un po’ con una limetta. Anche questa procedura è molto delicata perché si rischia di indebolire e assottigliare l’unghia, fate molta attenzione e cercate sempre di non esagerare nè abusare della ricostruzione unghie in gel.

Lascia un commento