Bicchiere d'acqua

I vantaggi di bere acqua appena svegli

Bere acqua appena svegli, è come fare una vera e propria terapia per il benessere fisico. In alcuni luoghi, come il Giappone, le donne lo praticano come un rito che, sembra, sia alla base del benessere e della longevità di questo popolo.

Tutti sappiamo che il nostro corpo è composto per il 70% di acqua. Tale percentuale va costantemente mantenuta integra per evitare che compaiano disturbi di diverso genere, tra cui alcuni molto seri. Una forte disidratazione, infatti, può portare alla morte.

Le regole per l’acqua del “mattino”

È un rituale semplice che richiede pochi passaggi:

  • Bere quattro bicchieri di acqua tiepida appena sveglie;
  • Attendere un’ora prima di mangiare.

Per ottenere maggiori benefici si possono ripetere i passaggi mezz’ora prima di mangiare, ricordandosi di non bere durante le due ore seguenti il pranzo, la cena e la colazione poiché si rallenterebbe la digestione e si aumenterebbe il ristagno di liquidi. All’inizio può sembrare difficile, quindi è meglio iniziare gradualmente. Partite da un bicchiere e aumentate fino ad arrivare a quattro: non sarà difficile. Scegliete quella più adatta alle vostre esigenze perché, come sapete, ogni acqua minerale ha le sue caratteristiche. Per capire meglio quale fa al caso vostro, consultate http://acquadabere.info/.

Quali sono i vantaggi di bere acqua appena svegli?

I vantaggi sono molteplici e vanno a beneficio di organi, pelle e cervello. In primis, l’acqua bevuta a digiuno permette di eliminare le tossine che si depositano durante la notte. Tutto quello che il corpo assorbe durante una giornata, di notte, mentre riposiamo, lo deposita nell’apparato circolatorio, nel fegato, nei reni e nell’intestino. Bere acqua appena svegli aiuta a rimuovere tutte queste tossine e ripulire gli organi.

Tra i benefici portati da questo rito, troviamo quello di “risvegliare “ il metabolismo. Sembra, infatti, che bere al risveglio aumenti l’attività metabolica del 24%: cifra non del tutto insignificante. Questo avviene perché stomaco e intestino sono più puliti, quindi il fisico può lavorare più velocemente e meglio. Il nostro fisico, in questo caso, è come se fosse un colino con i fori otturati. Se cerchiamo di far passare qualcosa in un colino ostruito ci metteremo molto tempo e impegno. Se il colino ha i fori liberi, passeremo tutto in un attimo.

Anche le persone che sono a dieta o cercano di ridurre il proprio peso, trovano un ottimo alleato nel rito dell’acqua. Questa, infatti, ha il potere di creare un senso di sazietà che, oltre a ridurre l’acidità dello stomaco e i reflussi gastrici, eliminerà il senso di fame. Quando s’inizia a sentire un certo languorino, basta bere un bel bicchiere d’acqua che eviterà di ricorrere agli spuntini extra, tanto nocivi per la linea.

Mantenendo il giusto apporto di liquidi funzionano meglio anche reni, cuore e intestino. L’acqua mattutina evita la formazione di calcoli e infezioni nei reni e nella vescica; lo stomaco riduce la sua acidità; l’intestino lavora più agevolmente e il cuore fatica di meno perché il sangue è più fluido.

Acqua minerale per la bellezza

Bere acqua appena svegli aiuta anche l’aspetto fisico. La pelle si rigenera, ristabilisce il suo mantello idrolipidico e appare luminosa e vellutata. Grazie al giusto apporto di liquidi, non si sentono più la pelle del viso tirare, le mani screpolate e i talloni ruvidi. Anche l’odiata cellulite subirà un brutto attacco poiché l’acqua migliora anche la microcircolazione. Un buon apporto di liquidi si vede anche nei capelli: morbidi, lucidi e pieni di vita. Altro specchio del benessere è la cheratina delle unghie vi ringrazierà: sarà più forte e più lucida, grazie ai sali minerali e alle vitamine apportate dall’acqua.

Ricordatevi sempre: l’acqua è la nostra fonte di vita, bere è importante, non solo quando si sente la sete!

Lascia un commento