Colosseo

Consigli per una visita al Colosseo

Il Colosseo è tra i più celebri monumenti mondiali e sicuramente anche il monumento italiano più noto all’estero, insieme alla Torre di Pisa, cui seguono i tantissimi monumenti ed edifici che si trovano nel nostro bel Paese. Ci volle tempo per costruire questa meraviglia, inizialmente chiamato Anfiteatro Flavio, inaugurata nel 80 a.C. e mantenuto attivo nella sua funzione fino all’ultima esibizione nel 500 d.C., quasi sei secoli di uso ininterrotto, tra lotte tra gladiatori e animali, esecuzione di condanne a morte, combattimenti tra gladiatori per divertire il popolo e l’Imperatore.

Come saltare la fila

La notorietà del Colosseo porta tutti i turisti che giungono a Roma a visitarlo, una tappa obbligatoria tra le cose principali da vedere a Roma, quindi è facilmente comprensibile che si formino code notevoli per la visita, anche perché la capienza massima di turisti è contingentata in 3 mila persone per volta, non di più. Esiste, però, un modo, un escamotage per saltare la coda, almeno in parte. Ecco, quindi, alcuni consigli per una visita al Colosseo: poiché il biglietto di ingresso al Colosseo è cumulativo con altri due luoghi storici che meritano una interessante visita, è possibile iniziare la visita dall’accesso al Palatino, a circa 250 metri dal Colosseo oppure dal Foro Romano, un po’ più distante. Se non vuoi fare una coda che corrisponde mediamente ad un’attesa di almeno ¾ d’ora o anche 1 ora e più, prevedi una visita al Colosseo al mattino presto, tenendo conto che l’orario di visita inizia alle 8,30 oppure nel tardo pomeriggio, quando l’afflusso turistico tende a calare ma in ogni caso non pensare di poter accedere al Colosseo senza un minimo di attesa.

Altri consigli

Il Colosseo è una meraviglia, oggi ancora di più grazie ai restauri eseguiti con l’iniziativa privata di alcuni imprenditori che, evidentemente e per fortuna, dimostrano di amare l’Italia e il suo patrimonio storico e culturale ma oltre a visitare il Colosseo nella sua generalità, è possibile ammirare alcuni particolari, delle parti che sono aperte alle visite ma soltanto con accompagnatori e prenotando anticipatamente la visita stessa. Tra questi, la visita del terzo anello e dei sotterranei da cui si gode di una vista eccezionale sulla cavea ma anche sulla valle del Colosseo, certamente un punto di vista non usuale.

In ogni caso per visitare dovutamente il Colosseo senza limitarsi ad ammirare visivamente la sua generalità ma comprendendolo e godendo anche di particolari che ti sfuggirebbero, ti consigliamo di noleggiare un’audioguida che ti porterà a capire il Colosseo nella tua visita. In alternativa dovresti prepararti adeguatamente prima della visita informandoti approfonditamente prima, in modo da sapere perfettamente cosa cercare e vedere. Per l’ingresso occorre pagare un biglietto ma fino ai 18 d’età la visita è gratuita, nel campo tra 18 e 25 anni è previsto un biglietto ridotto ragione per cui, per usufruire di questa agevolazione, presentare un documento d’identità, a meno che, chiaramente, l’età che da diritto all’ingresso gratuito sia palese.