Verdure

Come dimagrire in modo sano continuando a mangiare

Dimagrire mangiando è un po’ il sogno di tutti: in quanti, pur avendone bisogno, non riescono a mettersi a dieta perché terrorizzati dall’idea che per dimagrire dovranno praticamente digiunare?

Per fortuna le cose non stanno esattamente così: perdere peso significa non abbuffarsi, ma mai saltare i pasti o mangiare troppo poco. Questa abitudine anzi è da ritenersi del tutto controproducente.

Ecco allora qualche trucchetto da imparare per dimagrire mangiando.

La colazione

Chi dice che la colazione sia il pasto più importante della giornata non sbaglia, ma omette di dire che è anche quello più utile a mantenersi in linea. Il corpo, nella migliore delle ipotesi, ha sostenuto 8 ore di digiuno durante la notte ed è quindi assopito sotto vari punti di vista.

Una ricca colazione, oltre che perfetta per carburare e per darci modo di reperire le energie da spendere durante la giornata, accelera il metabolismo. Questo significa che consumare un tè o, per chi lo preferisse, un caffè, del latte, dello yogurt o altri latticini ad alto contenuto proteico, qualche biscotto, del pane o delle fette biscottate e persino un po’ di frutta, ci aiuterà a bruciare delle calorie.

Se proprio la mattina non si ha appetito si potrebbe iniziare la giornata bevendo una soluzione di acqua e miele e quindi sforzandosi di ingerire almeno uno degli alimenti sopra consigliati. Nel tempo, dato che questa bevanda depura e svuota l’organismo, si acquisirà l’abitudine di fare colazione.

Trucchi per aumentare il senso di sazietà

Aumentare il senso di sazietà facendo ricorso agli alimenti giusti può voler dire dimagrire, pur mangiando abbondantemente.

Come scritto in un articolo sul sito kontrokultura.it, per adeguarsi all’aumento della temperatura che si verifica nella stagione estiva il nostro organismo produce il sudore. Il sudore è in liquido biologico che contiene principalmente acqua, ma anche sali minerali, che quindi vanno opportunamente integrati con la dieta per evitare la disidratazione. Per questo motivo una dieta ricca di alimenti dietetici, dissetanti e ricchi di vitamine permette di combattere il caldo e ci aiuta a recuperare i sali minerali persi col sudore. Frutta e verdura sono gli alimenti che meglio rispondono a queste caratteristiche.

Un trucco molto utile è quello di far sì che tutti i pasti principali della giornata (colazione esclusa ovviamente) vengano preceduti da una grande ciotola ricolma di insalata. Lo stomaco si riempirà prima e non ci sarà bisogno di ricorrere a porzioni troppo generose di pasta o di eccedere nel consumo del pane. Attenzione al condimento però: poco olio e poco sale sono un must!

Anche le fibre se consumate nelle giuste quantità aumentano il senso di sazietà ed inoltre, come tutti sanno, regolarizzano l’intestino. Quando insomma ci si prepara un piatto di pasta perché non scegliere una variante integrale?

Utile alla nostra causa è anche l’espediente di ricorrere nell’arco della giornata a frequenti spuntini. Abbandonate però snack e prodotti industriali e preferite semmai frutta, verdure e centrifugati.

La dieta

Ormai sappiamo tutti che per scolpire e modellare il corpo è necessario evitare gli zuccheri, rallentatori del metabolismo e futuri cuscinetti di grasso sparsi qui e là nelle solite zone critiche della silhouette. Anche i dolcificanti, un tempo ritenuti ottimi sostituti dello zucchero, andrebbero evitati dato che alla fine non solo hanno gli stessi effetti di quest’ultimo ma creano anche dipendenza. Si potrebbe invece pensare di sostituire questi alimenti con la stevia.

Un discorso simile vale per i grassi. Anche se in una certa misura essi sono addirittura necessari per l’organismo, oltre quel target diventano pericolosi. Sì quindi all’olio evo, al salmone ed alla frutta secca in quanto ricchi di omega 3. No categorico invece al burro ed ai grassi cattivi in genere.

Buona norma è anche quella di ingerire alimenti ricchi di antiossidanti, ossia la frutta e la verdura, e di consumare per tre volte a settimana invece che la solita carne dei legumi.

Attenzione alle cattive abitudini

Ed infine meglio evitare le solite cattive abitudini che i ritmi della routine quotidiana purtroppo ci impongono. Innanzitutto mai saltare dei pasti o ricorrere ai digiuni post abbuffata.

Sì invece ad un po’ di sana attività fisica, all’abitudine di dormire almeno 7 ore per notte ed al consumo di acqua (quest’ultima ci fa bruciare il 30% in più di calorie!).